Home / Live Report / Tony Colombo e “Quello che vorrei”

Tony Colombo e “Quello che vorrei”

 

È grazie ad un’ottima organizzazione di Nunzia Condorelli e Luca Bacio se il concerto di beneficienza supportato da Tony Colombo ha ottenuto un successo così grande. Ma il cantante palermitano a questo tipo di eventi è abituato,difatti lo stesso dichiara di aver sempre associato la beneficienza alle grandi serate. Un’occasione molto importante anche per mostrare il nuovo lavoro discografico che ha impegnato il cantante per oltre un anno,album prodotto da Orlando D’Angeli,scopritore di grandi artisti come Giorgia e Nek.
Quello che vorrei”,così si intitola il nuovo album, è anche il primo brano del disco e per il cantante assume un’importanza molto speciale,infatti questo testo rappresenta proprio quello che lo stesso Colombo identifica come:  “la speranza per la vita”.
Un cantante palermitano,un po’ napoletano,che si esibisce a Catania;quale sarà il suo rapporto con questa città? Al contrario di ogni aspettativa,Tony Colombo si definisce “un mezzo catanese” in quanto sposato con una catanese dalla quale ha avuto due figli,entrambi nati a Catania. Sebbene non sia la città in cui è nato e cresciuto,in fondo,fa sempre parte della stessa terra e,secondo Colombo, bisogna difendere il Sud che in questo momento viene visto come “il cancro” dell’Italia;e non è così. Proprio da qui,infatti, sono nati e nascono ancora tantissimi artisti.
Oltre vent’anni di carriera,ma la sua musica sarà cambiata rispetto agli esordi? Su questo argomento Tony Colombo fa un’ampia riflessione di ambito tecnologico piuttosto che personale,infatti sottolinea come la musica si sia evoluta in tal senso:dalle cassette,ai cd che,molto probabilmente,a breve verranno sostituiti dal digitale.
Tanta musica ma soprattutto tanti ospiti che hanno accompagnato il cantante durante la serata,artisti come Christian Rosselli(Palermo),Denise(Catania) e Andrea Zeta.
Ed anche in base alla sua esperienza,Colombo si sente di non dare alcun consiglio professionale ai suoi ospiti,molto giovani,se non la semplicità. L’artista palermitano però crede che è stato proprio l’amore per la sua famiglia la chiave del suo successo,la stessa chiave che gli ha consentito di emergere e che adesso gli consente di essere uno dei cantanti più popolari del Sud-Italia.
Ma cosa ne pensa Tony Colombo dei talent? La risposta non tarda ad arrivare;sembra che l’artista sia favorevole a questo nuovo mezzo che permette a molti giovani di poter realizzare il proprio sogno e poter realizzarsi nel campo della musica,artisti come Alessandra Amoroso,Noemi ed Emma Marrone,artisti che sono riusciti a conquistare sopratutto il pubblico giovane;secondo Colombo,infatti,i Talent hanno riacceso il mercato della discografia italiana.
Fra i progetti futuri Tony Colombo sembra averne tanti da realizzare e spera di farlo al più presto;ai fans non resta che aspettare.
Da parte nostra l’augurio di realizzarli al meglio.
Agata Thea Di Mauro

Di Amministrazione

Amministrazione

Controllare

Niccolò Fabi Urbanweek Live Report

Niccolò Fabi: Vent’anni di qualità suonati bene!

Vent’anni di qualità suonati bene! Mentre le radio passano tormentoni estivi che muoiono da lì …

Lascia un commento