Notizie Flash
Home / urbanpress ok / L'intervista: Giuliano Palma

L'intervista: Giuliano Palma

Stasera Giuliano Palma si esibirà all’Hidrogest Festival – Rock on the Water, concerto organizzato in collaborazione col Filagosto Festival, a Capriate (BG), con ingresso gratuito. Ho colto l’occasione per scambiare quattro chiacchiere con lui sui suoi nuovi progetti, dalla collaborazione con Cris Cab al suo nuovo album, che sta per essere ultimato e che si intitolerà “Grooving”.

 

 

 

Il 3 giugno è stato pubblicato il singolo “Bada Bing”, che vede la tua collaborazione con Cris Cab. Come è nato questo incontro artistico?

La splendida collaborazione con Cris Cab è nata mentre ero a lavoro sul mio nuovo progetto artistico.

Il brano “Bada bing”  è un concentrato di energia con cadenze in levare per nulla scontate, che si presta perfettamente alle mie caratteristiche stilistiche e quindi, come è successo con PES è stato naturale e un piacere per me collaborare. Una volta finito il brano è risultato evidente a tutto il team che il brano e il suo sound fosse perfettamente in linea con la produzione in atto. E’ stato un caso fortunato, stavo preparando il mio disco e da Universal mi è arrivato questo brano. Appena ho cantato, ho capito che tutto questo non poteva essere stato dettato dal fato, in fondo non ho mai creduto alla fortuna, per questo ho deciso che doveva far parte del mio nuovo album, una ciliegina in più sulla torta!

Stai per pubblicare un nuovo album dal titolo “Grooving”. Cosa puoi anticiparci?

Questo progetto nasce dall’esigenza di offrire al mio pubblico brani storici in chiave Palma. Avevo ancora delle canzoni nel cassetto che mi sarebbe piaciuto cantare, alcuni esempi : “Eternità” dei Camaleonti ,  “Groovin’ ” dei Young Rascal, “i Say i sto acca” di Pino Daniele, “Splendida Giornata” di Vasco.

Ho letto che reinterpreterai dei brani che hanno fatto la storia  più o meno recente della musica italiana e internazionale. Come hai selezionato i pezzi?

I brani che ho scelto sono tutti brani che hanno a che fare con me in diversi momenti della mia vita , hanno rappresentato momenti belli ed importanti, hanno fatto parte delle mie giornate, mi hanno accompagnato alleviando il peso di alcune giornate. Una raccolta per me significativa che sicuramente lo sarà anche per i miei fans.

Ho letto di alcune collaborazioni, cosa puoi svelarci al riguardo?

Si, diverse tutte molto interessanti e vincenti. Non posso ancora comunicarle ma a breve uscirá un comunicato ufficiale dalla mia etichetta discografica. Ancora un po’ di pazienza.

Sei già in tour per presentare in anteprima questi nuovi brani; cosa dovremo aspettarci da questi live e soprattutto dalla tua data dell’ “Hidrogest Festival – Rock on the water” il 27 Giugno?

Nuovi musicisti, nuovo live, nuova scaletta ma stessa energia e voglia di far ballare e divertire. I brani storici, quelli che tutti si aspettano, ci saranno. Non mi piace deludere il mio pubblico.

Ti sei affermato tra la fine degli anni ’80 e gli inizi degli anni ’90, quando la nostra scena musicale era in pieno fermento. Com’è cambiata la musica negli ultimi anni coi social e i talent? Pensi che stiamo vivendo una fase di declino?

La musica è cambiata tantissimo soprattutto nel modo di farla e nel modo di usufruirla. L’unica cosa che rimane identica sono i live, il mondo che più mi appartiene, dove si condividono ancora le emozioni come trent’anni fa.

Che progetti hai per l’estate?

Per l’estate un tour infinito in tutte le piazze d’Italia.Voglio divertirmi e divertire. Scambiare energie positive e offrire a tutti dei momenti belli.

Egle Taccia

[ytp_video source=”DKLGtJOPGLU”]
http://credit-n.ru/zaymyi-next.html
http://credit-n.ru/zaymyi-next.html

Di Amministrazione

Controllare

Carmen Consoli è così, manca per più di quattro anni dalle scene musicali, poi ritorna …

Lascia un commento