Home / Recensioni / Lesbianitj: il primo disco di Pop x è già un “Best of” di canzoni pubblicate in rete

Lesbianitj: il primo disco di Pop x è già un “Best of” di canzoni pubblicate in rete

Dopo anni di gavetta in internet e dal vivo, esce il primo album ufficiale di Pop X, Lesbianitj, prodotto da Bomba dischi e distribuito da Universal.

Il genere pop psichedelico di Davide Panizza rompe gli schemi italiani della musica cantautoriale, con l’uso della techno sperimentale e innovativa e dei testi che difficilmente hanno dietro una semantica a cui dar peso. Una musica, leggera ma allo stesso tempo con sonorità complesse, che riprendono il tema dei videogiochi anni ’80 e la ripetitività della musica raver, però l’album contiene allo stesso modo un rimando alla musica rumena che si accosta bene con il campionamento sonoro.

Il progetto Pop X dopo aver pubblicato il primo album, che in realtà è un ‘Best of’ delle sue canzoni migliori messe in rete, cerca di strutturare un album con una linea melodica ben definita che unisce tutte le canzoni, più o meno, sotto la stessa linea musicale ed è una sperimentazione che porta il progetto ad una evoluzione più matura, rispetto a prima.

L’ascolto di questo album è accompagnato dalla passione video-arte di Davide, il quale ha fatto già uscire due quattro video, uno dei quali ha quasi 200 visualizzazioni, ed è “Secchio”. Il videoclip, che fa anche da singolo portante del disco, si prende gioco degli stereotipi e dei cliché che fanno da contorno ad altri progetti della musica indipendente, come del resto ogni singolo progetto video o musicale di lui.
Pop_x ha già lanciato una tournée club, che prende tutte le capitali italiane e lui stesso, sarà accompagnato dai suoi collaboratori creando uno scenario che è un misto fra il no-sense, le sue luci psichedeliche, i materiali di recupero suonati con le bacchette e i video dietro la band che trasmette immagini coerenti alle musiche, ma totalmente inusuali per chi è abituato a dei concerti cosiddetti “normali” .

Di Amministrazione

Amministrazione

Controllare

“Una storia mia”: Sarah Dietrich racconta il viaggio alla riscoperta di sé tra razionalità e spiritualità

Un viaggio alla riscoperta di sé e della propria identità: questo il fulcro del primo …

Lascia un commento