Notizie Flash
Home / urbanpress ok / L'Intervista: Ex-Otago

L'Intervista: Ex-Otago

Dopo Cinghiali Incazzati ritornano gli Ex Otago con I Giovani d’Oggi, secondo singolo che anticipa Marassi, album che verrà pubblicato in autunno da Garrincha Dischi/INRI. Li abbiamo incontrati per farci raccontare qualche dettaglio in merito a questa nuova avventura musicale. Buona lettura a tutti!

 

In autunno uscirà il vostro nuovo album, Marassi, anticipato dai singoli Cinghiali Incazzati e I Giovani d’Oggi: qual è l’idea di base che ha ispirato quest’ultimo lavoro?

Diciamo che tornati da “In capo al mondo” (che poi dove cazzo è non lo abbiamo ancora capito…) abbiamo sentito il bisogno di raccontare il paesaggio sia umano che architettonico che si trova appena fuori da casa nostra anche tra le vie del quartiere di Marassi.

 

Il titolo del disco è un omaggio ad un quartiere genovese, appunto, il Marassi: come mai questa scelta?

Perché Marassi ci ha segnato inevitabilmente in maniera profonda e duratura. Tre di noi (su cinque) sono nati e cresciuti a Marassi, un quartiere di periferia, piuttosto anonimo che non stupisce, che non offre granché ai suoi abitanti. Un quartiere che nonostante ciò è vissuto in maniera accesa. Molti negozi aprono, la gente vive i marciapiedi, le panchine (poche), i momenti mercatali. Insomma a Marassi l’umanità si esprime forte, nonostante i palazzi assordanti, lo smog e la mancanza di luoghi di aggregazione o di promozione culturale, stadio a parte.

 

Come valutereste l’attuale scena musicale italiana? 

In buona salute. Ci sono molti artisti che ci piacciono, ci riferiamo ad esempio ai Cani, a Calcutta ma anche i Pagliaccio, Cosmo, La rappresentante di Lista, Boris Ramella, Sfera e Serenase, Iosonouncane, insomma la scena musicale italiana oggi è forte, ha molto da dire.

 

Che tipo di sonorità accompagneranno le storie del vostro nuovo album?

Sonorità contemporanee: sinth e campioni, chitarre elettriche e acustiche. Avevamo bisogno di raccontare il presente, è stato naturale riabbracciare le tastiere e intitolare il disco Marassi.

 

Qual è l’ultimo concerto a cui siete andati? 

La rappresentante di lista.

 

State già lavorando al tour di Marassi? Potete darci qualche anticipazione?

Stiamo lavorando si al tour di Marassi ma purtroppo non possiamo anticiparvi niente! Quello che possiamo dirvi è che faremo un bel giro con il nostro nuovo (un transit del 1996) furgone a GPL e un disco che live è una bomba.

 

 

a cura di Laura De Angelis
http://credit-n.ru/zaymyi-next.html

Di Amministrazione

Controllare

Carmen Consoli è così, manca per più di quattro anni dalle scene musicali, poi ritorna …

Lascia un commento